antipasti · lievitati · ricette veloci

Mini cracker agli aromi e formaggio

crack

Una delle cose che mi piace spiluccare da sempre sono i cracker: normali, al rosmarino, salati o dolci non possono mancare in casa mia.
Così quando sul blog di Una famiglia in cucina è stato proposto questo contest, non ho potuto fare a meno di impastarne alcuni. Questi sono così piccini che si possono tranquillamente trasportare nello zaino o in borsa, friabili quanto basta e dal sapore di formaggio ed erbe aromatiche. E sicuramente più sani di quelli industriali.
Visto che il tema proposto è ‘Tutti in gita’ e che era necessario scegliere un contenitore adeguato, ne ho scelto uno piccolo e molto pratico che nel suo uso originario sarebbe un portauova! In questo caso l’ho riempito di cracker ed ha svolto egregiamente il suo lavoro.

La ricetta originale non è mia ma l’ho presa dal sito di Labna e leggermente riadattata.
Lei suggerisce di aiutarsi con due fogli di carta forno per stendere l’impasto, io ho preferito aiutarmi con un po’ di farina.

MINI CRACKER AGLI AROMI E FORMAGGIO
( per due teglia)

Ingredienti

120 gr farina tipo 0

75/80 ml acqua fredda

45 gr burro freddo

15 ml olio di semi

15 gr Grana Padano grattugiato

5 gr zucchero di canna extrafine

1 gr timo secco in polvere

1 gr origano secco in polvere

1 gr lievito secco per torte salate

1 gr sale fino

Procedimento

page

  1. Accendete il forno a 200°C.
  2. Miscelate nella ciotola farina, erbe aromatiche, sale e formaggio grattugiato.
  3. Versate l’olio, il lievito e a poco a poco l’acqua.
  4. Infine aggiungete tutto il burro e impastate velocemente.
  5. Infarinate abbondantemente il piano di lavoro e rovesciate l’impasto.
  6. Stendete in maniera molto sottile con il mattarello. Per facilitare il compito potete dividere l’impasto in più parti, stenderne una parte e conservare le altre in frigorifero.
  7. Ritagliate le formine a piacere, disponetele su una teglia, foratele con uno stuzzicadenti e fate cuocere per 10 minuti, o appena cominceranno a dorare.
  8. Fate raffreddare e mangiate!

Consiglio:

con questa dose vengono due teglie ben piene.

“Con questa ricetta partecipo al contest di Una Famiglia in Cucina – Tutti in gita”

tutti in gita 

 

Annunci
antipasti · frutta · ricette veloci

Involtini speck e prugne

prugne labisaccia fruit24

Grazie al bel cestino di prugne succose che mi sono state inviate per il progetto Fruit 24, ho potuto sperimentare un po’ di ricettine nuove.
La prima è stata una pasta con le melanzane piccante e cremosa.
Per la seconda invece ho utilizzato delle succose prugne viola.
L’abbinamento frutta – salato mi piace da morire e mi permette di mangiare tanta buona frutta in tutte le stagioni, senza per forza dover scadere nel solito dolce o nella classica macedonia.
In questo caso mi sono ispirata all’abbinamento maiale – prugna – senape che fa un po’ Nord Europa ma è di un buono che si adatta a qualsiasi momento della giornata: come aperitivo sfizioso prima del pranzo, per il buffet dell’happy hour, per uno spuntino tra amici a mezzanotte.. freddo d’estate, tiepido d’autunno e accompagnato da fette di pane abbrustolito nella stagione più fredda.

Io ho preferito passare velocemente le prugne sulla piastra prima di arrotolarle nello speck per renderle morbide, dolci e leggermente caramellate.  La sapidità dello speck e il sapore deciso della senape in grani donano al piatto di per sé molto semplice una spinta in più. Credetemi, uno tira l’altro.

INVOLTINI DI SPECK E PRUGNE
( per 2 persone)

Ingredienti

4 prugne non troppo mature

8 fette di speck tagliato sottile

senape qb

pane abbrustolito a piacere

Procedimento

  1. Tagliate a metà le prugne e levate il nocciolo. Ricavate da ogni metà due fette.
  2. Preparate una piastra rovente. Stendete le fette di speck.
  3. Passate le prugne sulla piastra dal lato senza buccia per 1 minuto.
  4. Disponete la frutta calda sullo speck, guarnite con senape a piacere e chiudete a portafoglio. Accompagnate con pane abbrustolito.

Per maggiori informazioni sul progetto Fruit24 dai un’occhiata al sito.

Consiglio:

questa ricetta è ottima anche con le pesche o le albicocche, a patto che non siano troppo mature. Potete servire gli involtini direttamente sulle fette di pane abbrustolito come antipasto o come aperitivo.

antipasti · ricette.. senza · secondi piatti · senza uova

Polpette di melanzane

polpette di melanzane avanzi

L’estate ci offre una grande varietà di verdure di stagione. Tra le mie preferite ci sono le melanzane: grigliate o cotte a vapore, con un filo di olio extravergine di oliva e delle scorza di limone, oppure fritte per un conetto di tutto rispetto. O nella più classica delle parmigiane e nella pasta alla Norma.
Comunque le preferiate, le melanzane non possono mancare sulla tavola estiva.
Rispetto a qualche tempo fa, trovo che oggi siano meno amare e non abbiano bisogno di essere spurgate con il sale. Quindi io le faccio cuocere così come sono.
In questa ricetta ho utilizzato le melanzane dell’orto, dalla classica forma ovale e dal colore scuro. Ma ne esistono diverse varietà: scegliete pure quella che preferite.
Io le ho servite con zucchine crude tagliate sottili, peperoni dolci e pomodoro.

POLPETTE DI MELANZANE
( per due persone)

Ingredienti

ca 300 gr melanzana cruda

50 gr avanzi di salumi ( nel mio caso prosciutto crudo e bresaola)

40 gr pane grattugiato

50 gr farina per tutti gli usi

scorza mezzo limone

latte qb

farina ceci qb

burro qb

Procedimento

  1. Mondate la melanzana e tagliatela a metà nel senso della larghezza. Ponetela a cuocere nell’apposito cestello a vapore per circa 20 minuti. Deve risultare morbida.
  2. Toglietela dal cestello, levate la buccia e fate intiepidire.
  3. Mettete nel mixer i salumi con il pane grattugiato e la scorza di limone. Riducete ad un trito sottile.
  4. Aggiungete la polpa della melanzana e a poco a poco la farina per tutti gli usi. Impastate fino ad ottenere un composto morbido ma gestibile. Coprite e mettete in frigorifero per 10 minuti.
  5. Riprendete l’impasto e ricavate delle palline grandi come una noce. (Se necessario aggiungete poco pane grattugiato per facilitare il compito. )
  6. Preparate un piatto fondo con della farina di ceci e una ciotola con del latte.
  7. Appiattite leggermente ciascuna pallina e passatela nella farina di ceci, poi nel latte. Ripetete e terminate nella farina. Ogni polpetta avrà tre passaggi nella farina e due nel latte.
  8. Fate sciogliere del burro in una padella e cuocete le polpette fino a doratura.
  9. Servite con verdure fresche.

Consiglio: 

io non ho aggiunto sale perché i salumi già bastavano ad insaporire. Regolatevi a piacere. Si possono rendere vegetariane eliminando i salumi.

antipasti · secondi piatti · vegane · vegetariane

Tofu saltato con verdure croccanti

tofu verdure croccanti aceto

Lo ammetto: il tofu è uno di quegli alimenti che acquisto solo se in offerta.
Sono stata sempre diffidente ad assaggiarlo, fino a quando un ex collega cinese di mio marito ne ha preparata una versione molto particolare con un sacco di spezie e un intingolo che era la fine del mondo.
Da lì, dopo qualche tentativo finito malamente, ho capito che ne esiste una versione asciutta e gommosa ( tipo polistirolo, ditelo pure) e una seconda che viene conservata in salamoia ed è quindi più umida e saporita. Ed è quella che vi consiglio.
Semplicemente saltato in padella con delle verdure di stagione e insaporito con un mix di salsa di soia e aceto balsamico, fa la sua porca figura. Se lo accompagnate con una ciotola di riso, ecco che il pasto è completo.

TOFU SALTATO CON VERDURE CROCCANTI
( per due persone)

Ingredienti

200 gr tofu al naturale in salamoia

150 gr peperone giallo
( 1 peperone)

140 gr carote
( 2 carote)

20 gr semi di sesamo

30 ml salsa di soia

20 ml aceto balsamico

10 gr alghe in fiocchi

olio di semi

sale qb

Preparazione

  1. Mondate le verdure. Pelate le carote e levate i semi dal peperone. Tagliate le verdure a bastoncini e tenete da parte.
  2. Mettete le alghe in un bicchiere di acqua calda e fatele re idratare.
  3. Tagliate il tofu a quadratini di circa 2 cm per lato.
  4. Fate scaldare due cucchiai di olio di semi in una pentola wok. Buttatevi il tofu e mescolando fatelo dorare leggermente.
  5. Aggiungete la salsa di soia e l’aceto balsamico e continuate a mescolare delicatamente con un cucchiaio di legno.
  6. Aggiungete le verdure, le alghe, il sesamo e fate insaporire per 2 minuti. Non prolungate troppo la cottura o le verdure appassiranno.
  7. Regolate di sale se necessario.
  8. Togliete dal fuoco e servite tiepido o freddo.

 

Consiglio:

regolate di sale solo alla fine perché la salsa di soia e le alghe solitamente già danno tutta la sapidità che serve. Esistono comunque in commercio delle salse di soia a basso contenuto salino.

 

antipasti · Ricette vegetariane · ricette veloci · senza uova

Insalata Casera DOP e lamponi

insalata casera mainardi

Questa insalata è presto fatta: fresca, veloce, saporita è adatta sia per un picnic fuori porta sia come pranzo sano e veloce.
Ho arricchito il sapore delle verdure con lamponi maturi e succosi e scaglie di Casera DOP. Per essiccare la rapa, esistono degli essiccatori a poco prezzo in commercio oppure andata di rete per alimenti e abbondante Sole! Il tutto guarnito con dei cubetti di focaccia del giorno prima: niente si butta in cucina! Se non avete la focaccia, potete anche utilizzare del pane raffermo aromatizzato con olio e aromi.
Ho aggiunto solo un filo di olio extravergine di oliva per amalgamare gli ingredienti perché la giusta salinità dell’insalata viene garantita dalla focaccia e dal limone. Se non ne avete in casa, potete anche spruzzare con del semplice succo di limone e regolare poi i condimenti in base ai vostri gusti.

INSALATA CASERA DOP E LAMPONI
( per due persone)

Ingredienti

80 gr lamponi maturi

50 gr peperone verde dolce

2 fette limone confit

6 fette rapa essiccata

focaccia rafferma qb

casera giovane DOP a scaglie qb

olio extravergine di oliva qb

Procedimento

  1. Sciacquate la frutta e la verdura sotto acqua corrente. Levate il sale in eccesso dalle fette di limone confit.
  2. Tagliate la focaccia a cubetti. Spezzate grossolanamente le fette di rapa.
  3. Riunite tutti in una ciotola e condisci con un filo di olio extravergine di oliva.
  4. Servite l’insalata fredda come antipasto o come sfizioso contorno estivo.

Consiglio:

questa insalata si presta a molte varianti, in base alla stagione e agli ingredienti che avete in frigorifero. E’ ottima anche arricchita con l’aggiunta di mele, albicocche o altra frutta dolce.

antipasti · lievitati · senza uova

Taralli al lardo pesto e mandorle

tarallolardo

TARALLI AL LARDO PESTO E MANDORLE
( per ca 20 pezzi)

Ingredienti

Per il pre impasto

100 gr farina 0

80 ml acqua a t. ambiente

150 gr pasta madre

10 gr malto d’orzo liquido

Per l’impasto

60 gr farina integrale

340 gr farina 0

100 ml acqua a t. ambiente

100 gr lardo pesto ( o battuto di lardo)

60 gr burro morbido ( ca 20 gradi)

100 gr farina di mandorle

10 gr pepe nero in polvere

10 gr malto d’orzo liquido

20 gr sale fino

semi di girasole qb

Procedimento

  1. Preparate il pre impasto: sciogliete la pasta madre nell’acqua, aggiungete il malto, la farina e fate riposare coperto per un’ora circa.
  2. Nel frattempo, lavorate a crema il lardo pesto e il burro morbido. Unite il pepe. Tenete a temperatura ambiente fino al momento di utilizzare.
  3. Fate tostare la farina di mandorle su una piastra rovente: io uso quella per le crepes stendendo bene e stando attenta a non farla bruciare. Fate raffreddare.

Impasto

  1. Accendete il forno a 180°C.
  2. In una ciotola capiente ( o nella planetaria) sciogliete il lievitino nell’acqua, unite tutti gli ingredienti tranne i semi di girasole. Impastate brevemente fino a quando i grassi saranno ben distribuiti.
  3. Mettete a lievitare in un contenitore coperto per 2 ore o fino al raddoppio.
  4. Riprendete l’impasto, porzionatelo in palline da ca 50 gr l’una e ricavate da ciascun pezzo un rotolino da ca 20 cm di lunghezza.
  5. Pressate leggermente in modo da ottenere una larghezza di 2 cm e dividete per lungo: otterrete due salamini lunghi e stretti. Intrecciateli e richiudeteli a ciambella.
  6. Ripetete fino ad esaurimento dell’impasto.
  7. Disponete su una teglia foderata e spennellate leggermente con acqua. Guarnite con i semi di girasole a piacere.
  8. Fate cuocere in forno già caldo per 40 – 50 minuti.

Consiglio:

non impastate troppo a lungo e non fate scaldare l’impasto altrimenti il prodotto finale perderà di friabilità. Al posto della farina di mandorle, potete tostare delle mandorle e tritarle grossolanamente.

tarallo lardo mandorle pepe pasta madre

 

antipasti · secondi piatti

Purè di sedano rapa e ciauscolo

purè sedano rapa e ciauscolo

Alzi la mano chi con questo primo caldo quasi estivo non ha voglia di una coppetta di gelato.. fresco, invitante e cremoso.
Io ho già inaugurato la stagione da un po’ con i classici gusti, ma oggi ho voluto osare un po’! Questa ricetta ha solo la parvenza del tradizionale dolce, in realtà nasconde un saporito strato di ciauscolo in granella e una purea di sedano rapa e patate.
Se non conoscete il ciauscolo, andate a vedere quant’è versatile sul blog di Tartetatina che ha organizzato un gustosissimo contest in collaborazione con la Norcineria Alto Nera. E poi naturalmente con l’acquolina in bocca andate subito ad ordinarne uno da una delle tante norcinerie. Spalle larghe e maniche rimboccate per questi artigiani dei salumi che stanno cercando di riprendersi dal terremoto della scorsa estate.
Un motivo in più per scoprire i prodotti tipici marchigiani e – perché no – andare a vedere dal vivo le bellezze del territorio.

PURE’ DI SEDANO RAPA E CIAUSCOLO
( per due persone)

Ingredienti

75 gr sedano rapa pulito

140 gr patate a pasta bianca

125 ml acqua fredda

140 ml latte intero

2 fette ciauscolo ( ca 50 gr)

noce moscata qb

Procedimento

  1. Tagliate il sedano rapa a cubetti di ca 2 cm. Pelate le patate e fate altrettanto.
  2. Trasferite i cubetti in una padella abbastanza larga e coprite il tutto con l’acqua e il latte freddi.
  3. Ponete sul fuoco a fiamma bassa e fate cuocere per un totale di 40 minuti ( partendo da freddo).
  4. Versate le patate e il sedano rapa nella brocca di un mixer, aggiungete noce moscata qb e frullate fino ad ottenere una crema vellutata.
  5. Fate raffreddare, coprite con della pellicola per alimenti e tenete in frigorifero.
  6. Schiacciate le fette di ciauscolo con una forchetta e sminuzzatele.
  7. Fatele dorare in padella fino a che l’impasto cominci a sbriciolarsi.
  8. Distribuite a strati il purè freddo e il ciauscolo ancora caldo in due coppette da servizio. Terminate con il ciauscolo. Servite subito.

ciauscolo sedano rapa

Con questa ricetta partecipo al Contest ‘Quant’è buona morbidezza …’ della Norcineria Alto Nera

antipasti · ricette veloci · vegetariane

Crema di cicerchie

crema di cicerchie

Qualche anno fa, sposata da poco, regalai a mio marito un giardinetto zen: di quelli con sabbia bianca, attrezzi da lavoro, candela rossa e oggettini vari. Passare il piccolo rastrello avanti e indietro, mentre ci si rilassa dopo una giornata di lavoro è un gesto un po’ infantile, che riporta alla mente i giochi fatti con ciò che capitava senza pensare ad altro se non a giocare.
In fondo eravamo già ‘zen’, capaci di vivere l’essenziale e di trovare un certo equilibrio.
Lo scopo del ‘bonsaki’ è appunto quello di raggiungere la pace interiore, di rilassarsi, di dedicare del tempo a qualcosa che sia nostro e apparentemente inutile. Ma provateci e mi saprete dire.. Un consiglio: trovate una canzone, una armonia che vi possa accompagnare in questa esperienza. L’ideale sarebbe il rumore dell’acqua che scorre, ma non fissatevi troppo se non siete particolarmente amanti della natura.
Questa ricetta è essenziale come poche: ho utilizzato cicerchie avanzate dalla sera prima e le ho semplicemente frullate con un filo di olio, del latte, pepe e una manciata di rondelle di porro per dare un po’ di carattere.
Se volete partire da zero, mettete in ammollo ca 60 gr di cicerchie secche per una notte, scolatele, fatele lessare in abbondante acqua bollente senza sale per 30 minuti, salate e portate a cottura. Non salatele subito perché, come tutti i legumi, tenderebbero a restare dure e ad allungare i tempi di cottura. Se usate la pentola a pressione, salatele alla fine.

CREMA DI CICERCHIE
( per 2 ciotoline)

Ingredienti

100 gr cicerchie già cotte

50 gr porro

latte qb

1 cucchiaio da minestra olio evo

pepe nero qb

sale qb

Procedimento

  1. Tagliate a rondelle il porro e trasferitelo con le cicerchie e l’olio nel mixer.
  2. Cominciate a frullare e aggiungete a poco a poco il latte, fino ad ottenere una crema densa. (Io l’ho lasciata un po’ grezza)
  3. Regolate di sale e pepe e servite.
antipasti

Mini burger di ciauscolo in agrodolce

mini burger ciauscolo agrodolce

Quant’è buona morbidezza,
che si spalma tuttavia;
Chi vuole esser sazio, sia,
di doman non c’è certezza. 

Quest’è Mela e Cipollina,
belli, e l’un dell’altro ardenti;
perché ’l tempo fugge e inganna,
sempre insieme stan contenti.

Quest’è ciauscolo e altre erbe,
sono allegri tuttavia.
Chi vuole esser sazio, sia,
di doman non c’è certezza.

[Che Lorenzo de’ Medici abbia pietà di me!]

MINI BURGER DI CIAUSCOLO IN AGRODOLCE
( per 20-22 panini)

Ingredienti per i panini

100 gr pasta madre matura

150 ml latte vaccino intero a temperatura ambiente ( ca 18/20 gradi C)

5 gr malto d’orzo liquido

75 gr farina integrale

200 gr farina 0

1 uovo ( ca 60 gr)

10 gr sale fino

per guarnire: uovo, fiori di sambuco essiccati

Ingredienti per il burger

3 patate ( ca 300 gr)

120 gr ciauscolo

5 gr semi di senape

Ingredienti per la composta

1 cipolla rossa ( ca 120 gr)

1 mela gialla ( ca 120 gr)

30 gr burro

10 ml aceto di mele aromatizzato al miele

10 gr zucchero di canna

sale qb

lattuga qb

Procedimento: preparazione panini

  1. Fate sciogliere il burro in un pentolino e fatelo raffreddare.
  2. Nella ciotola della planetaria ( o dove impasterete a mano), sciogliete la pasta madre nel latte dolcificato con il malto d’orzo.
  3. Aggiungete la farina, il sale e impastate con il gancio fino a completo assorbimento del latte (Se fate a mano, aiutatevi con un cucchiaio di legno perché sarà molto morbido. )
  4. Aggiungete l’uovo intero, fate assorbire. Infine versate il burro e incordate. ( A mano è impegnativo ma non impossibile: guardate qui!)
  5. Quando l’impasto sarà lucido e si staccherà dalle pareti della ciotola, versatelo in un contenitore leggermente infarinato, coprite con della pellicola o con un coperchio e fate riposare a temperatura ambiente ( ca 18 gradi C) per un’ora. Riponete in frigorifero per 8 ore.
  6. Preparate 3 teglie da forno e infarinate leggermente il piano di lavoro.
  7. Rovesciate l’impasto sul piano, sgonfiatelo delicatamente e ricavate delle palline da ca 30/35 gr l’una.
  8. Posizionate le palline sulle tre teglie. Spennellate con l’uovo sbattuto e cospargete con i fiori di sambuco.
  9. Fate riposare al riparo da correnti di aria per 4 ore, o fino al raddoppio.
  10. Cuocete in forno già caldo a 200°C per 15 minuti: devono rimanere morbidi all’interno e con una crosticina sottile e dorata all’esterno.

Procedimento: preparazione composta

  1. Sciacquate la mela, mondatela e tagliatela a tocchetti piuttosto piccoli.
  2. Mondate la cipolla e ricavatene delle rondelle piuttosto piccole.
  3. Trasferite tutti gli ingredienti in un pentolino e fate stufare per 10 minuti.
  4. Tenete da parte.

Procedimento: preparazione burger

  1. Sciacquate le patate e togliete il terriccio.
  2. Fatele cuocere intere in acqua bollente per circa 20 minuti o fino a che saranno tenere.
  3. Pelatele, schiacciate con una forchetta e insaporite con il ciauscolo e i semi di senape. Impastate con le mani fino a rendere il composto omogeneo.
  4. Ricavatene delle polpettine schiacciate del diametro dei panini.
  5. Fate dorare su una piastra rovente.

Composizione

  1. Farcite i mini burger con una foglia di lattuga, il burger e la composta agrodolce.
  2. Servite freddi o tiepidi.

miniburger ciauscolo

Con questa ricetta partecipo al Contest ‘Quant’è buona morbidezza …’ della Norcineria Alto Nera

 

 

antipasti · Primi piatti · Ricette vegetariane · ricette veloci · senza lattosio · senza uova

Cous cous mediterraneo

cous cous limone confit e pomodori secchi semi di zucca

Stamattina in aula sentivo parlare gli studenti dell’esperienza di stage che andranno a fare nei prossimi mesi: chi in Calabria, chi in Emilia Romagna, chi invece più vicino, tutti hanno voglia che passi in fretta questo ultimo mese di scuola.
E anche io come loro sento già il profumo mediterraneo dei piatti freddi consumati all’aperto!
Per prepararmi bene all’estate, ho optato per un cous cous sano, veloce e dal profumo di limoni confit esaltato dai pomodori essiccati di Agriblea. Ho arricchito con una manciata di foglie di menta che dà freschezza e una di semi di zucca tostati dal sapore leggermente mandorlato e dalle tante proprietà.
Li avete mai assaggiati? Sono piccoli, croccanti e preziosissimi per la nostra salute. Contengono un precursore della serotonina che ci mette di buon umore e allo stesso tempo ci aiuta a riposare bene, magnesio tanto importante per rilassare i muscoli ( e per le donne è un toccasana nei dolori da sindrome premestruale), omega 3, zinco, ferro e tante altre sostanze che ci aiutano a vivere bene.
Attenzione però a non abusare di quelli salati: se li aggiungete ai piatti, diminuite la dose di sale nella preparazione.

COUS COUS MEDITERRANEO
( per 2 persone)

Ingredienti

100 gr cous cous

4 filetti di pomodori secchi Agriblea

2 fette di limone confit

una manciata semi di zucca tostati

una manciata di foglie di menta essiccata

olio extravergine di oliva qb

Procedimento

  1. Mettete in ammollo il cous cous con il doppio peso di acqua calda NON SALATA. Coprite con un piattino e fate riposare.
  2. Mettete in ammollo i pomodori secchi in acqua calda per qualche minuto. Togliete il sale in eccesso dal limone.
  3. Tagliate a piccoli pezzi i pomodori e il limone, sbriciolate grossolanamente la menta.
  4. Condite il cous cous e terminate con un giro di olio extravergine di oliva.

Consiglio:

io preferisco i pomodori secchi non sott’olio e i semi di zucca non salati, ma vedete voi. In caso regolatevi sulla sapidità del piatto e sul condimento finale.

Tempo di preparazione: 15 minuti
Difficoltà: facile
Persone: 2

COUS COUS MEDITERRANEO
( per 2 persone)

Ingredienti

100 gr cous cous

4 filetti di pomodori secchi Agriblea

2 fette di limone confit

una manciata semi di zucca tostati

una manciata di foglie di menta essiccata

olio extravergine di oliva qb

Procedimento

  1. Mettete in ammollo il cous cous con il doppio peso di acqua calda NON SALATA. Coprite con un piattino e fate riposare.
  2. Mettete in ammollo i pomodori secchi in acqua calda per qualche minuto. Togliete il sale in eccesso dal limone.
  3. Tagliate a piccoli pezzi i pomodori e il limone, sbriciolate grossolanamente la menta.
  4. Condite il cous cous e terminate con un giro di olio extravergine di oliva.

Consiglio:

io preferisco i pomodori secchi non sott’olio e i semi di zucca non salati, ma vedete voi. In caso regolatevi sulla sapidità del piatto e sul condimento finale.

Tempo di preparazione: 15 minuti
Difficoltà: facile
Persone: 2