Profumi di Mosto 2018

profumi di mosto 2018 valtenesi chiaretto groppello

Domenica 7 Ottobre 2018 si è tenuto Profumi di Mosto, l’evento che celebra i vini simbolo della Valtenesi. Come sempre, noi siamo andati a curiosare.
Abbiamo scoperto nuovi prodotti, nuove cantine e luoghi che meritano certo una ulteriore visita nei prossimi mesi.
Da segnalare infatti che la vendemmia è terminata per alcuni a ridosso della manifestazione mentre per altri il vino Chiaretto dell’anno precedente era già terminato. ( nb il deblocage del Chiaretto 2018 avverrà come tutti gli anni a Febbraio, quindi dovremo aspettare ancora un po’!).

profumi di mosto 2018 valtenesi chiaretto groppello

La giornata era semi primaverile, e ciò ha garantito che i visitatori e gli appassionati potessero degustare i vini e i piatti in abbinamento nel patio o sotto i pergolati allestiti dalle cantine. Ogni produttore ha proposto, come sempre, uno o più piatti studiati per l’occasione da chef, bistrò e ristoranti del territorio. Qualcuno, come il Pratello, ha invece preferito offrire il proprio cavallo di battaglia cucinato direttamente nella cucina dell’agriturismo.
Infatti, in linea con la nuova concezione di attività agricola, molte cantine non si limitano più solo a produrre vino ma offrono servizi ricettivi e attività extra.

pdm

Una bella scoperta è stata la tenuta Giardini Conti Thun a Puegnago del Garda. L’azienda agricola, rilevata da poco da una coppia di giovani da cui viene il nome, è collegata alla strada principale da una stradina sterrata che consiglio di percorrere a piedi, perchè attraversa le vigne che circondano la tenuta.

profumi di mosto 2018 valtenesi chiaretto groppello

Notevoli anche i vini dell’ULIF di Picedo di Polpenazze, una cantina che ha sempre spinto sul biologico e biodinamico. Se del biologico ormai si parla ovunque, il biodinamico si caratterizza per il fatto di non utilizzare lieviti aggiunti, bensì solo i lieviti già presenti sulle bucce dell’uva. L’azienda inoltre limita al minimo i solfiti.

profumi di mosto 2018 valtenesi chiaretto groppello

Come sempre, merita anche la visita alla Cantina Pasini San Giovanni che stupisce ogni anno per le sue proposte innovative e l’allestimento.
Il primo assaggio mi ha colto di sorpresa per il packaging: una scatola di cartone con finestra trasparente a metà tra il classico incarto di alcuni tramezzini e quello delle doughnut dei telefilm americani. In realtà conteneva uno spiedino sfizioso e saporito.
Nel passaggio verso il secondo assaggio e la cantina, invece, erano appese delle lunghe strisce rosse a rappresentare il Vigneto Sospeso: tutti i vecchi legavigna hanno trovato nuova collocazione prima di essere riciclati a nuova vita.
Pareva di camminare sotto una enorme e suggestiva tenda.

Nel nostro percorso abbiamo fatto una rapida toccata e fuga anche da Cantrina, a Bedizzole. Una dinamica ed elegante cantina che avevamo già ‘incontrato’ a Italia in Rosa nel mese di Giugno. Molto interessante la scelta delle etichette: astratta e artistica quella del Chiaretto, più sobria e classica quella dei rossi.

Naturalmente vi erano numerose altre cantine, ma il tempo a nostra disposizione era terminato.
Per l’elenco completo, potete consultare il sito www.profumidimosto.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...