Focaccia di semola al latte

focaccia di semola al latte

I picnic hanno sempre giocato un ruolo importante nelle mie estati da bambina, spesso in compagnia di un cugino coetaneo nonché vicino di casa fino a che mi sono sposata.
Che fossero due panini mangiati in giardino, sulla coperta nell’erba, accanto all’altalena e alla casetta di legno o dei pranzi spartani al tavolino sul balcone erano comunque momenti di allegria e condivisione che un po’ mi mancano.
Ma i migliori erano i picnic con vista giardino del palazzo accanto!
O meglio, mi spiego.
L’appartamento dei miei genitori si trova in una cascina ristrutturata trasformata in quadrifamiliare con un cortile molto ampio delimitato da un muro e da quelle che una volta erano la stalla e il vecchio fienile, al piano rialzato e aperto su un lato orientato verso il parco di una residenza di campagna del 1600. In quel luogo semi isolato, raggiungibile solo da una traballante scala a pioli che avrà avuto gli stessi anni della cascina, con una carrucola assicurata al pilastro issavamo il cestino con i panini e le bevande preparati dalle mamme, aprivamo uno sbilenco tavolino bianco e cominciava il nostro picnic.
Ancora non sapevo nulla di lievitazione lenta e cibi sani.. ma quanto ci siamo divertiti!!

FOCACCIA DI SEMOLA AL LATTE
( per 4 – 6 persone)

Ingredienti

600 – 700 gr farina di semola rimacinata

150 gr farina 0

60 ml olio extravergine di oliva

500 ml latte

10 gr sale fino

3 gr lievito di birra secco

8 gr malto di orzo

olio evo qb

sale grosso qb

Procedimento

  1. Fate intiepidire 100 ml di latte e scioglietevi il malto e il lievito. Fate riposare 10 – 15 minuti.
  2. Setacciate le due farine.
  3. Versate nella ciotola della planetaria, il latte con il lievito, l’olio, le farine e metà del latte rimasto.
  4. Cominciate ad impastare con il gancio, aggiungete il sale e a poco a poco il latte rimasto: non versatelo tutto insieme ma lasciate tempo alle farine di assorbire tutto il liquido. Per ultimo aggiungete il sale.
  5. Fate impastare per almeno 15 minuti, o fino a quando sarà ben amalgamato e tenderà a staccarsi dalle pareti della ciotola senza difficoltà.
  6. Ungete leggermente una ciotola preferibilmente alta e stretta (io ho usato una brocca di plastica capiente), versate l’impasto e coprite con della pellicola.
  7. Fate riposare al riparo dagli spifferi a temperatura ambiente per 1 ora e poi in frigorifero per 8 ore. Se volete velocizzare i tempi, potete lasciarlo a temperatura ambiente fino al raddoppio.
  8. Preparate una teglia da forno di circa 39*34 cm, ungete e rovesciatevi l’impasto.
  9. Stendete la focaccia senza tirarlo, ungete la superficie, ricavate le tipiche fossette, e spruzzate con dell’acqua fredda senza  esagerare.
  10. Fate lievitare ancora fino al raddoppio.
  11. Accendete il forno a 250°C.
  12. Cospargete con sale grosso e infornate in forno già caldo per 20 minuti, o fino a quando la superficie diventerà dorata.

 “Con questa ricetta partecipo al contest di Barbara “Di cucina in cucina”, ospitato dal  blog “Shake your Free Life” a tema Un pic nic tra amici

contest-di-cucina-in-cucina

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...