Zuppa di soia e porro

come fare zuppa soia e porroViva le zuppe e chi le ha inventate. Calde e avvolgenti, sanno accompagnare le verdure più svariate o diventare portate importanti in un pasto di montagna.
Oggi ne ho provata una a base di fagioli di soia gialla e porro, ispirata alla tradizione orientale nell’accostamento con il porro ma sostanzialmente improvvisata con le spezie che avevo in dispensa.
La soia è un legume particolare: bistrattato nelle nostre zone perché si pensa sia il più interessato dalle coltivazioni OGM; adorato in altre parti del mondo come base per bevande, insalate, zuppe e salse.
La consistenza è quella di un fagiolino, leggermente coriaceo e consistente.
Se siete amanti della cucina giapponese, sicuramente l’avrete assaggiata sotto forma di edamame: altro non sono che fagioli di soia non ancora giunti a maturazione lessati o fatti a vapore e leggermente salati.

ZUPPA DI SOIA E PORRO
( per due persone)

Ingredienti

120 gr soia gialla

1 cucchiaino da caffè di paprika piccante

1/2 cucchiaino da caffè di curcuma

cumino qb ( io ne ho messo pochissimo)

1 cucchiaino da caffè di curry per verdure

1 cucchiaino da caffè di dado vegetale

350 – 400 ml acqua

1/2 spicchio di aglio

2 cucchiai da minestra di olio evo

foglie di un porro

Procedimento

  1. Mettete a bagno la soia in acqua tiepida per una notte, o minimo 8 ore.
  2. Scolatela, sciacquatela sotto acqua corrente e fate bollire in acqua NON SALATA per 40-50 minuti.
  3. Nel frattempo, mondate le foglie di porro e tagliatele grossolanamente. Levate l’anima dall’aglio e tagliatelo in grossi pezzi.
  4. In una padella antiaderente dai bordi alti, fate rosolare l’aglio con l’olio evo, aggiungete le foglie di porro ad insaporire per pochi minuti, mescolando continuamente.
  5. Unite il brodo alle spezie e portate a leggera ebollizione. Togliete l’aglio.
  6. Versate la soia scolata dall’acqua di cottura e fate sobbollire per 10 minuti.
  7. Servite calda.

Consiglio:

non esagerate con il cumino perché il suo aroma è davvero pungente. Con l’acqua regolatevi in base alla consistenza più o meno brodosa che volete ottenere.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...